Un altro portatile salvato dalla rottamazione: HP Envy X2

Un altro portatile salvato dalla rottamazione: HP Envy X2

Un’impresa quasi disperata: salvo un portatile comperato a casaccio!

Una cosa che mi piace molto fare è rimettere in funzione PC che altri giudicano obsoleti, non funzionanti o rotti ma che richiedono una cifra troppo grande per essere messi a posto… insomma i casi disperati che altri non vogliono salvare dalla rottamazione!
La mia nuova sfida è partita due mesi fa circa, il 19 gennaio 2020, con la mia vittoria ad un’asta di eBay per quello che veniva indicato come un “Hewlett Packard HP Slate SLIM LINE Laptop”.
Fin dalle foto, avevo capito che non era quello il modello, ma essendo dichiarato “non funzionante” perchè era arrivato ad un ente benefico senza il relativo alimentatore, mi ero trattenuto dal segnalarlo visto che non avrebbero saputo nemmeno correggere l’errore.
Alla fine, mi sono aggiudicato l’asta per 50€ spedizione compresa. Quando mi è arrivato, era ovviamente senza un filo di batteria. Ho dovuto iniziare le ricerche per capire che modello fosse, in realtà. Ho così scoperto che avevo tra le mani un “HP Envy X2”.
Questa macchina supporta SOLO Windows 8 o 8.1 . Il bello però è che a guardarlo con la tastiera pare un vero portatile, ma si può rimuovere e lo schermo è un tablet 12″ con Windows!

Le caratteristiche principali sono

– Intel Atom Z2760 dual core con Hyper Trherading e GPU PowerVR SGX 545
– 2GB DDR2 a 533Mhz
– 64GB espandibili tramite SDCard
– WiFi, BlueTooth e NFC
– doppia fotocamera da 2,1 Mpx frontale e 8 Mpx con autofocus e flash
– doppia batteria : 6760 mAh + 2960 mAh
– Schermo LED 11.6 pollici IPS

Per chi è “del settore” con queste caratteristiche, questa macchina sarebbe destinata o a un professionista che lo usa per connettersi in Remote Desktop ad un server aziendale oppure da dare ai bambini per giocare sui social!
Va bene, fondamentalmente lo volevo salvare! Ovviamente prima di tutto dovevo capire se funzionava senza smontarlo per cui ho cercato su eBay un alimentatore adatto: 50€. No, San Aliexpress salvaci tu: 17€. MIO!
Dopo 1 mese e mezzo, mi arriva l’alimentatore e scopro che il dispositivo si accende! YUPPY! Parte un Windows 8 che mi presenta il logon di tal “Kevin” e richiede la password.
Sperando che Kevin abbia fatto il backup dei suoi dati, decido di piallare tutto, e qui iniziano i problemi… Che sistema metto? La struttura a 32bit è imposta dal fatto che il processore Z2760 (ahimè) è a 32 bit! Qualsiasi esso sia, sarà obbligatoriamente a 32bit.

Windows? Linux? Chromium?

Pensando al non voler molti problemi, metto una chiavetta USB con Windows 10 ultimissima versione e facio partire la macchina. Tasto F9 per scegliere il boot temporaneo da chiavetta, ma nelle opzioni non la vedo.
Considerando che non conosco lo stato del sistema, provo l’altra delle due porte USB, ma niente di nuovo.
OK. Torniamo a Windows 8 che quello funziona di sicuro. Scarico da Microsoft la versione a 32bit del Windows 8.1 . Metto nella chiavetta USB, ma nemmeno questa viene vista.
Ho una chiavetta con Xubuntu 18.04! Metto su, ma nemmeno questa la riconsce. I miei dubbi di aver fatto un grosso affare si affievoliscono.
Incomincio a cercare sui forum se ci sono impostazioni da settare da BIOS per fargli capire che DEVE partire da USB e incappo in questo:
https://neverware.zendesk.com/hc/en-us/community/posts/115000367788-HP-Envy-x2-Won-t-Boot-From-USB
Dopo aver imprecao un bel po, leggo da qualche parte che con il programma balenaEtcher si ha qualche risultato.
Metto Windows10 con questo programma su una chiavetta, ma non funziona.
Metto Xubuntu 18.04 LTS con questo programma su una chiavetta, ma non funziona.
Visto che pensavo di trasformarlo in giocattolo per qualche bambino, Chromium potrebbe essere la soluzione. Altra brutta sorpresa: viene abbandonato lo sviluppo della vesrione a 32bit a luglio 2019 per questo sistema di mamma Google. Vaaaa bene. Ci provo lo stesso, tanto! Scarico l’ultima versione rilasciata.
Metto Chromium con questo programma su una chiavetta, ma … piano, FUNZIONA! Sul menù appare la voce “USB EFI” 🙂 La seleziono e .. mi appare lo schermo nero con un cursore che lampeggia E BASTA!
Metto le mani nei miei pochi capelli. Chi me lo ha fatto fare, ma che sia mai che mi arrendo! Leggo sul forum HP gli insulti dei felici clieti di questo prodotto, dove scrivono che il BIOS della macchina è antiquato e mai aggiornato.
Quel giorno decido di fare altro e di andarmene a letto; la notte porterà consiglio di sicuro.

La notte porta consiglio!

La mattina dopo mi sveglio ed effettivamente rifletto “BIOS antico” .. come si mettevano i sistemi operativi nelle macchine senza DVD prima delle chiavette USB? Ma con i lettori DVD esterni!
Non avendone più nemmeno mezzo in laboratorio, prendo un aggeggio SATA to USB che uso per connettere i dischi per verificarne lo stato e ci attacco un DVD da PC fisso.
Rabalto il laboratorio per cercare un DVD di Windows 10 32 bit e metto dentro un ben datata versione 1607. Il sistema lo vede AL VOLO! Quasi con le lacrime agli occhi, lancio l’installazione.
Purtroppo avendo hardware molto dedicato, fin da subito tastiera e mouse integrati non vanno. Attacco un hub USB con mouse e tastiera ed installo WIndows10 tranquillamente.
Felice come non mai, carico tutti i drivers WIndows 8.1 32bit che trovo di questa macchina dal sito HP. Dopo di questo, lascio che faccia gli aggiornamenti, ma scopro, dopo una oretta che lavorava per conto suo e io facevo altro, che il sistema era andato in crash per 24 volte per via dei drivers video Intel.
Scaricati quelli nuovi da windows update, la smette di andare in crash, ma TUTTE le scritte di sistema non ci sono più! Fa vedere solo le icone. Cosa stranissima..
Che faccio ora? Beh, il sistema nativo è Windows 8? E io ci metto il 8.1! Stessa procedura come sopra per il Windows 10, ma con l’8.1 e fila tutto liscio.
Il sistema va perfettamente, per quanto possa andare bene uno schifoso WIndows 8, ma funziona.
Alla fine l’unica pecca del portatile è che labatteria principale, quella della parte tablet, funziona bene. La batteria secondaria, quella nella tastiera, è orribilmente MORTA!

Tutto è bene ciò che finirà bene .. nelle mani di qualche mio cliente a cui servirà per far giocare i suoi bambini, ovvimente fino al 10 gennaio 2023 quando scadrà il supporto di questo inutile sistema operativo!

Ciaoo

Livello di difficoltà
logo

Related posts

Come creare una chiavetta di BOOT per più sistemi operativi

Come creare una chiavetta di BOOT per più sistemi operativi

Oggi vorrei affrontare un problema che, da sistemista, mi ha spesso "infastidito": avere una chiavetta USB per ogni sistema operativo che potrei aver bisogno di installare, detta anche chiavette MULTIBOOT . Il problema non è semplice, specie per le problematiche legate al nuovo Windows 10 che...

Quando il Microsoft Store si freeza (blocca) negli aggiornamenti .. che fare?

Oggi mi è successa una cosa stramba e l'ho risolta in un secondo e ho pensato che potevo scrivervi come. Erano alcuni giorni che dal Microsft Store volevo istallare il gioco Candy Cruch Friends per i miei bimbi. Lo avevo selezionato, ma restava sempre con la scritta "In sospeso" .. Ho...

Assistenza tecnica su software di terze parti

Assistenza tecnica su software di terze parti

Nella mia smisurata voglia di conoscenza dell'informatica in generale, hardware o software che sia, ho aumentato le mie competenze con numerosi programmi, ma di alcuni sono diventato anche tecnico certificato e/o partner. Di quest'ultimi, sono contento di poter dire che sono diventato partner...